Patrimonio/Collection

Più di 20.000 disegni; circa 25.000 fotografie; più di 30.000 documenti scritti; oltre 10.000 fra libri, periodici, opuscoli rari e una ricca rassegna stampa; infine: film, registrazioni su nastro, pannelli, manifesti, modelli, mobili e oggetti: questi in sintesi i materiali custoditi dall'Archivio. Gli ambiti tematici interessati sono: l'urbanistica e il disegno urbano, l'architettura, il restauro architettonico, l'architettura d'interni, il design, l'arte, la didattica universitaria e la politica italiana del secondo dopoguerra.
La sezione disegni è costituita da elaborati grafici che abbracciano un periodo di quasi mezzo secolo, dagli anni venti agli anni sessanta del Novecento: il vasto e complesso materiale raccolto consente di ripercorrere la vicenda culturale di Piero Bottoni, dalle esercitazioni grafiche eseguite all’Accademia di Brera, alle proposte avanzate in occasione di concorsi di architettura e di urbanistica, alle opere realizzate. Il patrimonio della sezione fototeca è stato prodotto in parte direttamente dallo stesso Bottoni che ne faceva largo uso come strumento progettuale sia nella fase di studio che in quella esecutiva, ad esempio evidenziando nei particolari la messa in opera di nuovi materiali o utilizzando il collage fotografico, in particolare il fotomontaggio di modellini inseriti in fotografie del sito, per ambientare e controllare il progetto. La sezione documenti scritti comprende la saggistica edita e inedita di Piero Bottoni, con articoli di giornali, riviste, interviste e interventi vari; i documenti relativi alla sua intensa attività professionale, didattica e politica; l’ampia corrispondenza che documenta i fitti rapporti intrattenuti con numerosi protagonisti dell’architettura e del mondo della cultura.
I regesti e gli inventari
dei materiali archivistici, così come il catalogo della biblioteca, sono consultabili on line.

More than 20,000 drawings, about 25,000 photographs, over 30,000 written documents (Piero Bottoni's published a nd unpublished essays, documents relevant to his professional, teaching and political activity as well as his correspondence); over 10,000 books, magazines, rare pamphlets and a rich press review; finally, films, recorded  tapes, panels, posters, models and objects: in short, these are the materials kept in the Archive.
The theme contexts involved are: town planning and urban design, architecture, architectural renovation, interior architecture, design, art, university teaching and the Italian politics of the second post-war period.
The drawings section is made up of graphic works covering a period of nearly half a century, from the twenties to the sixties of the twentieth century: the extensive and complex material gathered allows thinking back to Piero Bottoni’s cultural experiences, from the graphic works carried out at Brera Academy, to the proposals submitted on the occasion of architecture and town planning competitions, to the works actually carried out. The photographic archives collection was partly produced by Bottoni himself, who made wide use of it as a project tool both in the study and execution phases, by highlighting for instance the detail of the implementation of new materials or using the photographic collage, in particular the photomontage of miniature models added to some photographs of the site, to set and control the project. The written documents section includes Piero Bottoni’s published and unpublished essays, with over 200 writings including newspaper and magazine articles, interviews and various speeches; documents relevant to his intense professional, academic and political activity; rich correspondence documenting the profound relationships established with several architecture and cultural world protagonists. 
For any further information please go to Archivio Piero Bottoni's registers and inventaries.