Attività/Activities

L’Archivio svolge attività di conservazione e valorizzazione del suo patrimonio. Oltre all'ordinamento, catalogazione e redazione dei regesti e inventari dei materiali archivistici, promuove direttamente o offre il suo sostegno logistico a ricerche sulla figura di Piero Bottoni e sulla cultura architettonica e urbanistica del Novecento. Tra i risultati di questa attività vi sono mostre e pubblicazioni, oggetto di recensioni. Tra gli altri, hanno scritto delle attività dell'Archivio: Giancarlo Ascari, Giulio Barazzetta, Luca Beltrami-Gadola, Armando Besio, Giacomo Borella, Michele Capobianco, Roberto Cecchi, Cesare de Seta, Gillo Dorfles, Fulvio Irace, Giorgio Muratore, Alberto Novati, Pierluigi Panza, Oreste Pivetta, Ornella Selvafolta, Angelo Torricelli e Bruno Zevi. 
L'Archivio contribuisce alla realizzazione di manifestazioni culturali nazionali e internazionali
organizzate da prestigiose istituzioni (altre attività), tra cui il Centre George Pompidou di Parigi, la Réunion des Musées Nationaux di Parigi, la Federazione Europea di Architettura del Paesaggio, la Triennale di Milano, il Museo d’arte moderna di Trento, il Museo di Storia contemporanea di Milano, il Touring Club Italiano di Milano, l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea dell’Accademia Carrara di Bergamo, la Soprintendenza ai Beni Architettonici di Napoli; la Fondazione Adriano Olivetti di Ivrea e i Musei Civici di Reggio Emilia.

L'Archivio promuove o sostiene iniziative volte alla tutela e valorizzazione delle opere di Piero Bottoni.
L'Archivio è, dal 1995, tra i promotori della fondazione dell'Associazione Nazionale degli Archivi di Architettura Contemporanea 
AAA/Italia costituitasi nel 1999 con l'obiettivo di coordinare le attività di quelle istituzioni che si occupano della salvaguardia e valorizzazione di patrimoni documentali di architettura moderna e contemporanea.

The Archive carries out activities for storing its heritage, for sorting it, cataloguing, and drawing up the registers of the documents' materials. Furthermore, it carries out activities of research and enhancement of the heritage.
It directly promotes or offers its logistic support to researches on Piero Bottoni's figure and the Twentieth Century town planning and architectural culture. Among the results of such activity, there are several essays in catalogues and magazines and 
exhibitions
reviewed by many authors. Among these there are Giancarlo Ascari, Giulio Barazzetta, Luca Beltrami-Gadola, Armando Besio, Giacomo Borella, Michele Capobianco, Roberto Cecchi, Cesare de Seta, Gillo Dorfles, Fulvio Irace, Giorgio Muratore, Alberto Novati, Pierluigi Panza, Oreste Pivetta, Ornella Selvafolta, Angelo Torricelli and Bruno Zevi.
Materials from Archivio Piero Bottoni have been exhibited in national and international cultural events
(other activities) organised by prestigious institutions among which the Centre George Pompidou in Paris, the Réunion des Musées Nationaux in Paris, the European Federation of Landscape Architecture, the Milan Triennial, the Museum of Modern Art in Trento, the Museum of Contemporary Art in Milan, the Touring Club in Milan, the University Institute of Architecture in Venice; the Gallery of Modern and Contemporary Art of Accademia Carrara in Bergamo, the Architectural Heritage Office in Naples.
The Archive has been, since 1995, among the promoters of the foundation of the National Association of the Contemporary Architecture Archives AAA/Italia established in 1999 specifically aiming at co-ordinating the activities of the institutions dealing with the protection and enhancement of the documentary heritage of modern and contemporary architecture.